fbpx
Igiene orale CMO

Sai qual è la malattia orale più diffusa al mondo?

È la carie!

 

La carie si sviluppa tramite dei batteri che permangono sul dente e la loro presenza sviluppa un ambiente acido.

 

L’acido danneggia lo smalto del dente, rendendolo più debole e sciogliendolo.

 

In questo modo i batteri riescono a forare la superficie dello smalto indebolito e hanno accesso al dente.

 

Così incominciano letteralmente a scavare il dente.

 

Come evitiamo questa situazione?

 

Ecco alcuni consigli pratici:

 

  1. Spazzolare i denti almeno tre volte al giorno, dopo i pasti principali, possibilmente per una durata di 2-3 minuti.
  2. Lo spazzolino elettrico è consigliato nella maggior parte dei casi:
    • È più facile da utilizzare
    • A parità di utilizzo rispetto allo spazzolino manuale può garantire risultati migliori
    • Lo spazzolino normale fa fatica a raggiungere tutti i punti più difficili da pulire
  3. Prendersi cura delle zone interdentali almeno una volta al giorno utilizzando comuni strumenti come il filo interdentale, lo scovolino o gli archetti. Questo è molto importante, perché tutto quello che rimane tra un dente e l’altro può generare carie e problemi alle gengive.
  4. Quello che non toglie lo spazzolino può toglierlo solo il filo interdentale.
  5. Recarsi regolarmente dal proprio dentista o igienista per un controllo e per una seduta di igiene professionale. Questo aiuta a prevenire o individuare problematiche ai denti prima che diventino problemi più seri.
  6. La frequenza consigliata per il controllo e la seduta di igiene professionale è ogni 6 mesi. Sarà poi il proprio dentista ad indicare il periodo più adatto.