fbpx

Sport e otturazione dentale: cosa devi sapere

Un recente studio pubblicato da Ansa.it nella sezione “Salute denti e gengive”, ha esaminato le abitudini di 350 professionisti sportivi.

 

È emerso che gli atleti, nonostante seguano uno stile di vita sano, non fumino e curino l’igiene quotidiana della loro bocca, hanno una salute orale a rischio.

 

Nello specifico:

  • quasi il 50% aveva una carie non trattata;
  • la grande maggioranza ha mostrato segni precoci di infiammazione delle gengive;
  • il 32% ha riferito che la salute orale ha avuto un impatto negativo sulle prestazioni sportive.

Ma dove sorge il problema?

I ricercatori hanno scoperto che le cause di questa problematica risiederebbero nell’alimentazione.

 

Più nello specifico in una parte dell’integrazione alimentare, infatti:

  • l’87% degli atleti usa regolarmente bevande sportive;
  • il 59% assume barrette energetiche;
  • il 70% utilizza gel energetici.

Lo zucchero presente in questi prodotti aumenta il rischio di carie mentre l’acidità incrementa il rischio di erosione dello smalto.

 

Per curare la carie è quindi necessario ricorrere per ad un’otturazione dentale.

 

Oltre alla carie, ci sono altri motivi per i quali si potrebbe aver bisogno di un’otturazione dentale:

  • curare un dente gravemente danneggiato o rotto;
  • sigillare gli spazi dentali;
  • riparare alle conseguenze del bruxismo o del mangiarsi le unghie.

Cosa significa quindi otturare un dente?

L’otturazione dentale è la procedura che mira alla ricostruzione della parte di dente danneggiata: nello specifico, va a riempire la cavità creatasi a causa di carie o altri eventi traumatici.

Le fasi di un’otturazione dentale

Dopo un’accurata visita di controllo dal dentista, nella quale viene riscontrata la presenza di una carie, l’odontoiatra procede, se necessario, con un’anestesia locale in prossimità del dente cariato.

 

In questo modo il paziente non avvertirà alcun dolore o fastidio.

 

Lo step successivo prevede la rimozione della polpa dentale malata e la conseguente sostituzione con appositi materiali, ricreando la forma anatomica originale del dente.

 

Un’otturazione dentale può essere realizzata con diversi tipi di materiali valutando le esigenze del paziente.

Quali sono quindi i materiali utilizzati?

In passato il materiale più diffuso era l’amalgama (mercurio, argento e stagno), ma nel corso del tempo il suo utilizzo è andato diminuendo sia per ragioni estetiche, sia per timori legati alla salute.

 

Nel 1991 infatti, la World Health Organization, Organizzazione mondiale della sanità con sede a Ginevra, ha documentato come questo materiale sarebbe tossico e dannoso per la salute dell’uomo.

 

In CMO non utilizziamo mai l’amalgama per le otturazioni dentali, a benefici e protezione dei nostri pazienti.

 

Attualmente le otturazioni possono essere eseguite in:

  • materiale composito (resina), che fornisce al dente un aspetto assolutamente naturale ed ha un costo più contenuto rispetto alle altre opzioni;
  • in oro, ovvero un metallo pregiato ben tollerato ma comunque visibile, dove il costo è un po’ più elevato;
  • in porcellana, una soluzione esteticamente perfetta che, oltre ad essere antimacchia, è perfettamente paragonabile ad un dente originale; anche qui il costo è in generale un pò più elevato rispetto a quelle in resina.

E i denti cariati dei bambini?

L’idea che non sia necessario intervenire sui denti cariati dei bambini è un mito da sfatare.

«I denti da latte presentano una progressione della carie molto più rapida rispetto ai denti permanenti, perché hanno una camera pulpare più ampia e quindi la parte dura ha uno spessore più ridotto – spiega in un articolo del Corriere della Sera Raffaella Docimo, professore di Odontoiatria pediatrica e igiene dentale all’Università Tor Vergata di Roma -. Inoltre, se per qualche motivo il bambino perde un dentino prima del tempo, per esempio per carie non curate, occorre inserire un mantenitore di spazio per permettere al dente definitivo di spuntare senza difficoltà. Se poi a cadere anzitempo sono gli incisivi anteriori, il piccolo rischia anche problemi nel linguaggio».

Per concludere

Fare prevenzione con controlli periodici dal proprio dentista e curale l’igiene orale quotidiana è molto importante.

 

Il nostro consiglio è sempre di effettuare una visita specialista per ricevere un consulto accurato, indicazioni sul tipo di problematica e le relative soluzioni.

 

Se hai delle domande da porci, contattaci liberamente tramite il sito, via Whatsapp o al telefono: saremo felici di aiutarti a riguardo.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter

Ti potrebbe interessare...

[LIVE] Controlli Odontoiatrici A Distanza per i Pazienti

Se ci segui da un po’ di tempo, sai già che fin dai primi giorni del lockdown abbiamo avviato la nostra piattaforma per gestire gli appuntamenti di controllo per i pazienti con un piano di cura ortodontico (per intendersi: l’apparecchio!).   È stata una delle misure di sicurezza che abbiamo fin da subito instaurato.  

Leggi Tutto »
Dott. Magon effettua un appuntamento di visita controllo virtuale. Dentista a casa tua.

Appuntamento virtuale da remoto: il dentista a casa tua

Il Dott. Magon durante una visita di controllo virtuale con due pazienti. Il dentista è ancora più vicino! Fin da quando è iniziato il lockdown a causa del Coronavirus non abbiamo mai abbandonato i nostri pazienti. Anzi, li abbiamo seguiti ancora di più. Abbiamo infatti introdotto un sistema di appuntamenti e visite virtuali che ci

Leggi Tutto »

Coronavirus: studio dentistico CMO riapre dal 4 maggio

Lo studio dentistico CMO di Nogara (provincia di Verona) riapre il 4 maggio, secondo le disposizioni e indicazioni in vigore dalle autorità competenti.   Come abbiamo detto più volte sul nostro sito e sui nostri canali social, per tutto questo periodo di quarantena era possibile venire nel nostro studio dentistico CMO solo per le urgenze e

Leggi Tutto »
Dott. Giampaolo Zanotto CMO Studio Dentistico

CONTATTACI OGGI

«Da 25 anni curo i miei pazienti per ridonare la libertà di sorridere grazie alla passione e alla formazione costante»

Contattaci per ricevere maggiori informazioni, farci le tue domande o fissare un appuntamento